venerdì 2 maggio 2008

oggi, finalone

Cais (Milton Nascimento / Ronaldo Bastos)

Cais è il titolo dell'album segnalato nel mio giradischi.
Prima ancora è il titolo del brano, scritto da Milton e Ronaldo Bastos per quella straordinaria esperienza e quello straordinario disco che è Clube de Esquina (1972).
In un crescendo di straordinari ho scelto infine l'interpretazione di Elis Regina.
(spero solo che la mia traduzione "a senso", non sia così insufficiente.




Para quem quer se soltar
Per chi desidera solo partire
Invento cais
Invento un pontile
Invento mais que a solidão me dá
trovo più di quello che la solitudine mi offre
Invento lua nova a clarear
trovo la luna nuova a rischiarare
Invento amor e sei a dor de encontrar
trovo amore e conosco il dolore di ogni incontro
Eu queria ser feliz
Vorrei essere felice
Invento o mar
Invento il mare
Invento em mim o sonhador
invento il sognatore dentro di me
Para quem quer me seguir
Per quelli che vogliono seguirmi
Eu quero mais
Io voglio di più
Tenho um caminho do que sempre quis
Tengo una strada, quella che sempre ho voluto
E um saveiro pronto pra partir
E una barca pronta per partire
Invento o cais
Invento un molo
E sei a vez de me lançar
E conosco il tempo in cui lanciarmi.

3 commenti:

Simone Galassi ha detto...

Para quem quer se soltar
Per chi vuole liberarsi
Invento o cais
Invento il molo
Invento mais que a solidão me dá
Tiro fuori più di quello che la solitudine può darmi

Invento lua nova a clarear
Invento una luna nuova a rischiarare
Invento o amor
Invento l'amore
E sei a dor de me lançar
E so quanto è doloroso lanciarsi

Eu queria ser feliz
Vorrei essere felice
Invento o mar
Invento il mare
Invento em mim o sonhador
Invento il sognatore che è in me.

Para quem quer me seguir
Per chi vuole seguirmi
Eu quero mais
Io voglio di più
Tenho o caminho do que sempre quis
Io ho la via che ho sempre voluto

E um saveiro pronto pra partir
E' un battello pronto per partire
Invento o cais
Invento il molo
E sei a vez de me lançar
E so qual'è il momento di lanciarsi

goodnight ha detto...

Il bello dei blog è che, anche a distanza di anni, maturano quanto hanno seminato. Grazie allora a Simone che finalmente offre a me e a tutti una traduzione finalmente sensata che rende merito alla canzone. Ciao!

Simone Galassi ha detto...

seconda edizione migliorata:

Molo

Un'altra musica di Milton che... mi piace molto...

Mi piace la musica e mi identifico moltissimo con le parole è


MOLO

....

.....



per chi vuole perdersi,
gli do un molo,
gli do di più di quello che la solitudine mi da,
gli do una luna nuova a rischiarare,
gli do l'amore,
e so quanto è doloroso rivedersi.


Io VORREI essere felice.

gli do il mare,
gli faccio vedere che anche io so sognare,



per chi vuole seguirmi,
io voglio di più,
conosco il cammino per andare dove sono sempre voluta andare,
e un veliero pronto per partire,
mi prendo il molo,
e so quando è l'ora di buttarmi.