martedì 12 dicembre 2006

S.W.A.T.



Ne parlavamo tra amici. Poi ne ho letto su diversi blog. Insomma c’è una vera sollevazione nei confronti dei BNR, i Babbi Natali Rampicanti. Dove abito ne ho contati 7, su un totale di 12 appartamenti. Su poggioli, appesi alle grondaie, dappertutto. Ieri sera ho avuto la sensazione che le teste di cuoio stessero liberando qualcuno nella mia palazzina.

Penso che i Babbi Natali Rampicanti rappresentino la per-versione da appartamento dei setti nani da giardino, nei confronti dei quali sono già sorti un “Fronte di liberazione dei nani da giardino” e un “Movimento autonomo per la liberazione delle anime da giardino”(che agiscono per liberare le statuette dei nani dalle varie ville-villette in cui sono imprigionate, per abbandonarle poi in spazi liberi, aperti, più consoni al loro spirito).
Non so se dopo la protesta si passerà ai fatti anche per i babbi natali.


La foto dei BNR è presa dal blog di “architettisenzatempo”
http://www.architettisenzatetto.net/blog/index.php

3 commenti:

onanrecords ha detto...

Forse è per questo che Volontè spinge per il presepe.

reboman ha detto...

Affinità e divergenze tra babbo natale rampicante e nano da giardino:
entrambi indossano ridicoli cappelli, entrambi ambasciatori del kitsch, entrambi, per il momento, fuori di casa.
Il nano, post disney, è un trash istituzionale, storico, e come tutto il trash (ad es. il cinema) acquista con il tempo una sua dignità particolare (Stark, che non è un designer, ne ha fatto uno sgabello, Fiorucci il testimonial per il brand Love Therapy), un' aurea di simpatia che ha consentito lo svilupparsi dei citati movimenti di liberazione.
Il babbo natale, post coca-cola, per il momento è soltanto un parvenu del cattivo gusto da esposizione outdoor, più atletico indubbiamente, ma indegno per il momento di alcuna pietà. Suggerisco un rapimento selvaggio di babbi natale rampicanti per poi bruciarli insieme alla "vecia" il 6 gennaio, o una deportazione di massa all'ikea per sostituire i latitanti presepi. Buon Natale.

goodnight ha detto...

Parliamo di presepi, parliamo di babbi natale e reboman anticipa perfino i tempi, degustandosi già il brulè davanti al falò della vecia.
Dovremmo dire qualcosa anche sugli alberi di natale? Si "accettano" suggerimenti.