domenica 7 ottobre 2007

Finchè il 7° anno non ci divida.


Anticipando le cronache estive, in un post di dicembre 06, proposi Michela Brambilla tra le protagoniste del prossimo film di Natale. Fossi stato un produttore ci avrei visto giusto. La signora infatti non ci ha deluso facendo di suo un’ottima promozione al film. Altra rossa che ci sta dando grandi soddisfazioni è l'onorevole bavarese Gabriele Pauli (Unione Cristiano-Sociale) che conferma la tradizione dei difensori della famiglia pluridivorziati (ricordo al riguardo un post di cabaret voltaire del 20 maggio 2007). Oggi l’intrigante onorevole lancia l’idea del matrimonio a tempo determinato dando rilevanza giuridica alla famosa crisi del 7° anno. Suggestivo e, tuttosommato, onesto.

2 commenti:

reboman ha detto...

Non male come idea il precariato del matrimonio....
.. si potrebbe allargare con la convivenza tra apprendisti coniugi e, perché no, degli stage per giovani mogli....

alfa ha detto...

si aprirebbero davvero delle nuove, interessanti prospettive per un sacco di coppie!Nella fase di rinnovo contrattuale saranno accettate le scappatelle?