martedì 19 febbraio 2008

Non è mica facile


Vorrei morire a questa età
Vorrei tornare alla tua età
vorrei star fermo mentre il mondo va
farmi di seghe, fino a che mi va
ho quindici anni
ho cinquant’anni
Programmo la mia drum-machine
Io sogno un Suv ma guido Prinz
e suono la chitarra elettrica
e pago la bolletta elettrica
vi spacco il culo
mi spacco il culo
è questione d’equilibrio
sono al pubblico ludibrio
non è mica facile


Charlie fa surf, quanta roba si fa
Charlie’s fathèr, va che panza che ha
MDMA
"porco qui, porco là"
ma le mani chiodate se
le sue scelte obbligate se
Charlie fa skate, non abbiate pietà
lui guarda sky , quanta scelta che ha
crocifiggetelo, sfiguratelo in volto
concedeteglielo, dopo averlo sepolto
con la mazza da golf_alleluja alleluja
con la sua prima golf, eia-eià eiaeia allalà


Mi piace il metal, l’r’n’b
Non voto Lega, nè il PD
ho scaricato tonnellate di
le mie avventure vivo ora-mai
filmati porno
solo su youporn
e vado in chiesa e faccio sport
mi leggo “il foglio” e scrivo un post
prendo pastiglie che contengono
mi tolgo il tartato ostinato con ....
paroxetina … clorexidina

Io non voglio crescere
se mai torno a nascere
andate a farvi fottere
tutto in banca in svizzera

Charlie fa surf,
Charlie’s fathèr
quanta roba si fa
altro che l’onestà
MDMA
porco qui, porco là
ma le mani chiodate
con l’italia fregata
da un mondo di grandi e di preti
da un mondo di Bindi e di Bondi
fa skate
“v-day”
non abbiate pietà
basta logicità
una mazza da baseball
torna il manganello
quanto bene gli fa
come tanti anni fa
alleluja alleluja
eia-eià eiaeia allalà



È un giochino che spero riuscirete a perdonare.
Dei Baustelle sono fermo alla prima canzone e passo solo adesso a “Il liberismo ha i giorni contati”.
Dico solo che Charlie non mi ha lasciato indifferente. Mi ha fatto pensare ai suoi 15 anni. Di più. Agli ormai prossimi 50 del suo papà, Charlie’s Fathèr (da cantare con l’accento sulla e, con una leggera inflessione romagnola).
L’ho visto seduto sulla sua auto, mentre gli arriva il pezzo da una radio mainstream e un po’ alla volta comincia ad adattarlo alle sue giornate.
Lui che non è Charlie e non è diventato Linus, il cinquantenne di successo.
Preoccupato che i trentenni di Walter non lo possano capire.
Esposto alle inammissibili (nemmeno per scherzo e nemmeno per spirito di provocazione) uscite di Grillo che invoca macabri convogli per i nostri politici diretti ai termovalorizzatori in Germania. Ci mancherebbe solo questo.
È un giochino che spero riuscirete a perdonare. Anche se gli ho fatto leggere “il foglio”, che forse non leggerebbe più. Qualcuno allora mi aiuterà a capire meglio chi sia questo padre di Charlie che mi cammina a fianco e a volte, come si dice, anche nelle mie scarpe.

5 commenti:

occhiobuio ha detto...

Cazzo (mi si perdoni), ma allora siamo fratelli!

onan ha detto...

Sei criptico e non capisco se ti piace.

Di certo la mia tesi, mi pare condivisa, è che questo disco non può piacere e difficilmente piacerà sotto i 25/30 anni.
Checchè se ne dica.

goodnight ha detto...

occhiobuio: fratelli...uno dei rapporti più belli e anche più difficili, ma soprattutto più belli

onan: criptico forse, critico no. Il disco, non lo conosco ancora bene, ma penso possa valere la tua tesi sull'età. Apprezzando ancora la forma canzone, capisco quanto
sia difficile, ma ancora importante ed entusiasmante provare a scrivere canzoni e a reinventarne i contenuti. Per questo, anche se forse non mi piaceranno, ben vengano i Baustelle. Non vogliamo certo che a raccontarci il nostro mondo ci siano solo i comici...

Tutto è partito da quel tuo 10/10 che non ci ha certo lasciati indifferenti e che in ognuno di noi avrà creato reazioni differenti. Compresa questa versione che da "Charlie" ha preso solo spunto, sfruttandone metrica e melodia: una cosa alla Frangetta, solo che invece di cambiare città ho cambiato l'età, scegliendo quella a me più vicina e le sue contraddizioni (che ci sono a quanto pare in ogni età). Per tutto questo "viva la canzone", tutte le canzoni, anche quella italiana.

reboman ha detto...

Ai Baustelle concedo il merito di aver smosso un po' le acque. O al 10/10 di Onan?

goodnight ha detto...

Ho cambiato "grillo!" con "v-day". Mi pare più efficace come sonorità e si canta meglio. Ciao!