martedì 23 ottobre 2007

ne faccio un post


E' la risposta ad una sollecitazione di occhiobuoi sulla vicenda del portale italia.it Mi sembrava meritasse un post. Ciao.

Cerco di riassumere quanto ho capito, rimandando per approfondimenti alla lettura di alcuni link.
C’è stata una gara d’appalto a livello europeo (febbraio 2005): la gara è stata gestita da "Innovazione Italia", società a partecipazione pubblica del gruppo Sviluppo Italia.
Se l’è aggiudicata un raggruppamento temporaneo d'impresa (RTI) capitanato da IBM (e siamo al 04/07/2005).
Ci sono voluti però due anni (nonostante il bando imponesse tempi diversi) per vedere il risultato di questo lavoro, presentato appunto nel febbraio 2007. E a quel punto confrontando tempi, costi, risultati è scoppiato il putiferio.

Tutta la storia è stata seguita e documentata da http://scandaloitaliano.wordpress.com
a cui ti rimando per ogni altra curiosità.
Di fatto l’indignazione si è tradotta in azione, ad esempio in una petizione indirizzata alla Corte dei Conti e a tutta una serie di soggetti con competenza ed autorità in materia (http://www.petitiononline.com/Indagine/petition.html)

La cosa più interessante è che la commissione governativa di accesso ai documenti amministrativi, di cui è presidente Enrico Letta, il 17 settembre scorso ha deciso che i documenti di progetto e di gara del portale del turismo nazionale italia.it debbano rimanere riservati. Quindi certe curiosità per il momento dovremmo tenercele.
E questa è solo una parte di una vicenda che appare triste e per niente trasparente.
Oltre a scandaloitaliano sopra citato se ne occupa anche il sito millionportalbay.wordpress.com

5 commenti:

onanrecords ha detto...

una sollecitazione di occhiobuio?

occhiobuio ha detto...

thanks a lot!
(non capisco la domanda di onanrecords)

onanrecords ha detto...

Nel senso che non capivo se si riferiva ad un tuo commento che mi ero perso. E nel caso ci fosse stato volevo solo "recuperare". Tutto lì!

onanrecords ha detto...

Ho trovato.

Uno sta via 3 giorni e non capisce più niente. Scusatemi.

goodnight ha detto...

in effetti stato troppo sintetico nella premessa

ne approfitto per un aggiornamento: adesso si ipotizza il "danno erariale" per cui interverrà la Corte dei Conti del Lazio (su esposto dello stesso Rutelli)

non ho capito se, nel caso, ci si rivarrà sul RTI guidato da IBM Italia (in sostanza i gestori del sito) o sulla società che ha organizzato l'appalto. Comunque c'è una "reazione" del committente.

Aggiungo due dettagli: il sito doveva essere pronto per le Olimpiadi invernali di Torino del 2006 ma come avete letto è partito solo nel 2007.
Alla data del 18 ottobre 2007 (tanto per capirne l'inadeguatezza) non si parlava della Festa del Cinema di Roma (mi sembra non se ne parli ancora) che in questo momento dovrebbe essere tra gli eventi più importanti (sebbene un po' snobbato dai frequentatori internazionali dei tappeti rossi).

Da fine Luglio, infine, il sito dovrebbe già avere un nuovo gestore, una società guidata da Telecom.


ciao