venerdì 6 giugno 2008

Speed Stacking (adesso che è finita la scuola con cosa giocheranno i nostri figli?)




La cosa strana è che cercando su google, cerca nei blog, blog in italiano, trovo solo 4 risultati. Dal che deduco che questo gioco o sport (ormai tutto è sport) non sia particolarmente diffuso italia. Eppure la specialità dello speed stacking prevede pure dei campionati mondiali, dispiacerebbe non fosse presente la rappresentativa italiana.

Le regole esatte non le so, ma insomma si capisce che si tratta di creare e disfare piramidi di bicchieri seguendo una precisa sequenza e con diverse possibili varianti. Insomma un’idea di base molto semplice, la possibilità di complicarla all’infinito e soprattutto il tentativo di essere sempre più veloci... Il fatto che di questi bicchieri di plastica esistano varie versioni grafiche (compresa la versione notturna fluorescente) già solletica lo spirito del collezionista, il prezzo di un set dovrebbe essere di 16,99$ su ebay, quindi uno sport assolutamente accessibile e popolare.

Nel sito ufficiale si spiega ai genitori perchè lo stacking farebbe bene ai loro figli. Se siete quindi dei genitori coscienziosi procuratevi al più presto uno Speed Stacks StackPack con il tappetino timer, i 12 bicchieri omologati da competizione, il DVD con tutte le spieghe, il sacchettino per andare in trasferta in casa di amici. O no?


2 commenti:

larobi ha detto...

menomale che non ho figli, e che quando ero bambina io si giocava a nascondino, un due tre stella e altri salutari giochi senza troppe seghe mentali. così ci diventano dei serial killer sti ragazzini!
:)

goodnight ha detto...

larobi: guarda questo videuzzo della serie "non si smette mai di essere bambini"

http://it.youtube.com/watch?v=yPXfZ3kt_ns

("l'uomo non smette di giocare quando invecchia,ma invecchia quando smette di giocare")

buona domenica
(a proposito oggi mantengo la promessa di un post domenicale dedicato a "Roda Viva" di Chico).